Home Stile Zenzero, cannella, chiodi di garofano: dalle spezie un aiuto per disintossicare l’organismo...

Zenzero, cannella, chiodi di garofano: dalle spezie un aiuto per disintossicare l’organismo prima delle Feste

Si avvicinano le Feste di Natale, e con loro i pranzi e le cene più abbondanti e caloriche del solito. Ecco come depurare il fegato e l’intestino con le spezie che si trovano comunemente in dispensa, per arrivare in forma ai cenoni natalizi.

spezie-detox-768x528

Non si fa che ripetere che questo Natale sarà diverso dagli altri, e per molti aspetti è vero. Le tavolate saranno con meno commensali, ma il menù della Vigilia, di Natale e di Capodanno rimarrà il solito. Qualche frittura in più, piatti conditi in maniera più ricca, e gli immancabili dolci, dal pandoro al panettone al torrone, oltre a tutte le prelibatezza che ogni cucina regionale italiana offre al palato. È consigliabile quindi muoversi per tempo. Approfittiamo di queste tre settimane che mancano al Natale per pianificare una strategia depurativa dell’organismo ed arrivare in forma alle Feste. E tra gli alleati per il nostro programma detox, possiamo puntare sui benefici di alcune spezie tipiche di questo periodo come lo zenzero, la cannella, i chiodi di garofano e la curcuma.

Il primo alleato detox è l’acqua

La prima mossa per disintossicare l’organismo, cioè eliminare le tossine che abbiamo accumulato a causa di un’alimentazione eccessiva o scorretta, rimane l’acqua. Un fegato pigro o intossicato influenza negativamente il benessere dell’intero organismo. E la prima strategia detox da mettere in atto, è consumare almeno due litri di acqua al giorno. In particolare, sono le acque minerali più ricche di sali come il magnesio a pulire e a stimolare la bile. Per aumentare il consumo di acqua, si possono preparare delle bevande detox lasciando in infusione per 24 ore qualche foglia di menta, due o tre fettine di limone o di lime, e qualche fettina di cetriolo. Ci sono poi altri alimenti, come la mela, l’uva, lo yogurt e i carciofi che sono noti per le loro proprietà depurative. Ma vogliamo concentrarci sulle proprietà detox di alcune spezie, molte delle quali, come lo zenzero, i chiodi di garofano e la cannella, sono proprio tipiche del periodo natalizio.

Le spezie dalle proprietà detox

Lo zenzero

Molto usato nella preparazione dei dolci natalizi, lo zenzero possiede proprietà antiossidanti e anti infiammatorie. In alcuni Paesi dell’Asia è comunemente usato come antidolorifico e antipiretico. Può essere usato per preparare una tisana con il limone che, oltre ad avere delle ottime proprietà detox, aiuta se si è raffreddati. L’unione di zenzero e limone, infatti, ha forti proprietà astringenti e aiuta ad eliminare la ritenzione idrica, a digerire e ad accelerare il metabolismo.

zenzero (1)

La cannella

Anche la cannella, oltre a prestarsi a molti usi in cucina, ha diverse proprietà antisettiche e curative. È ricca in polifenoli antiossidanti e altre sostanze in grado di potenziare il sistema immunitario. Le sue proprietà antivirali, antibatteriche e antimicotiche aiutano a ridurre le possibilità di sviluppare sindromi influenzali. Abbassa le infiammazioni e riduce il dolore, oltre a migliorare il tono della pelle e a contrastare l’acne, visto il suo potere antibatterico. Lasciando 2 bastoncini di cannella in una brocca d’acqua, con due mele tagliate a pezzi grandi, si può preparare una bevanda detox dal sapore molto gradevole.

Cinnamonum verum

I chiodi di garofano

Un’altra spezia preziosissima che abbiamo in dispensa e il cui profumo evoca il Natale. È una spezia che arriva dall’Asia. Si tratta, dei boccioli essiccati della pianta di Eugenia caryophyllata, che appartiene alla famiglia delle Mirtacee, che assomigliano a dei chiodini, dal sapore unico, forte e pungente. Le sue proprietà sono dovute all’eugenolo, che si trova soprattutto nell’olio essenziale. Contiene inoltre flavonoidi e di beta cariofillene, un antinfiammatorio naturale. L’assunzione dei chiodi di garofano facilita la digestione, riduce l’acidità gastrica dovuta al reflusso del cibo e degli acidi durante la digestione. Alcuni studi hanno inoltre dimostrato che è utile anche per quanti hanno il colesterolo alto.

Attenzione però: i chiodi di garofano sono controindicati per chi soffre di ulcera e se si assumono anticoagulanti, perchè l’eugenolo rallenta la coagulazione del sangue. Le tisane, i decotti e l’uso dell’olio essenziale vanno evitati in gravidanza e allattamento.

chiodi

La curcuma

Altra spezia dalle proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antidolorifiche,  la curcuma svolge un’azione detox, così come lo zenzero, soprattutto per il fegato. Da millenni viene utilizzata per questi scopi anche dalla medicina tradizionale cinese e indiana.

curcuma

Per sfruttare il potere detox della curcuma, si può preparare una tisana disintossicante aggiungendo all’acqua calda un cucchiaino di curcuma, uno di zenzero e due semi di cardamomo. Lasciare il tutto in infusione per un paio di minuti, poi filtrare e bere.